Since 1945


IT

Fondato dall’ex ciclista Marcello Faggin nel 1945, il marchio si è affermato nella storia del ciclismo come una garanzia della tradizione telaistica italiana unita alla passione per le realizzazioni completamente su misura.

Mirano, 1975
Mirano, 1975

La storia di Faggin ruota attorno a due punti di riferimento: la produzione su scala internazionale e l’impegno sportivo. A partire dalla seconda metà degli anni ’70 il fondatore Marcello gradualmente si concentrò sul settore sportivo consegnando la gestione dell’azienda nelle mani delle sue quattro figlie, che continuarono a saldare telai oltre che amministrare tutti gli aspetti di un’attività su scala internazionale.

Gli anni ’80 rappresentano gli anni d’oro del ciclismo italiano e Faggin si fece portatore all’estero, assieme ad altri marchi, i valori storici dei telaisti artigiani. Decine di migliaia di biciclette italiane – ammirate per la loro raffinata combinazione di qualità estetiche e funzionali – venivano esportate ogni anno in tutto il mondo. Innumerevoli formazioni sportive straniere sceglievano prodotti italiani per i loro atleti, accrescendo il prestigio delle aziende italiane. Grazie ai risultati ottenuti dalle squadre supportate, nel 1984 telai Faggin furono scelti dalla nazionale italiana per le competizioni su pista sprint e pursuit alle olimpiadi di Los Angeles.

Durante gli anni ’90, quando nuovi materiali fecero il loro ingresso nel mercato, l’officina Faggin non si fece cogliere impreparata non avendo mai smesso di aggiornarsi, ma al tempo stesso senza dimenticare le radici dell’attività fondata da Marcello. Infatti il vero amore è sempre stato per il classico, il telaio in acciaio ma la reputazione di Faggin è legata a un’attitudine costruttiva a 360 gradi che abbraccia anche alluminio, carbonio, titanio impiegati per telai meticolosamente curati fino al più fine dettaglio.

Oggi l’azienda ha abbandonato la produzione su vasta scala per dedicarsi esclusivamente alla costruzione del più accurato prodotto italiano nel rispetto dei canoni tradizionali e accentuando al contempo la libertà creativa tipica della cultura artigiana. La figlia di Marcello, Cristina, è ora alla guida dell’azienda mentre il marito Massimo, telaista, è la mente e la mano dei telai Faggin dal 1976.

Dopo 70 anni Faggin è ancora un’azienda a conduzione familiare e produce telai per corridori esigenti nell’originaria officina di Padova. Si consulti From the archive per ricapitolare visivamente il supporto sportivo Faggin tra il 1950 e il 1990.

EN

Founded by the former cyclist Marcello Faggin in 1945, the brand is affirmed in Italian cycling history as a guarantee of traditional craft with the passion for a totally custom approach.

The history of Faggin revolves around two cores: international production and support of cycling teams. From the late 70s the leadership of founder Marcello gradually shifted to the racing field, consigning the company management to his four daughters. They kept on welding frames at their Paduan houses as well as managing a challenging worldwide business.

The 1980s represented the golden age of Italian cycling and Faggin embodied, among other brands, the values of historic framebuilders worldwide. Tens of thousands of Italian bicycles – admired for their fine combination of aesthetic and technical qualities – were exported every year all over the world.    Countless foreign teams chose Italian products for their riders, thus increasing the Italian firms’ prestige also from an athletic point of view. Thanks to Faggin’s achievements, in 1984 the company equipped the Italian cycling pursuit team at the Los Angeles Olympics.

During the 1990s, when new materials became widely popular, the workshop kept up to date without forgetting the roots of the founder’s practice.

The only true love has always been the classic steel frame, but Faggin earned its reputation in framebuilding by also providing aluminium, titanium and carbon fibre frames, hand-built with meticulous craftsman’s attention to detail.

Nowadays the company left the big scale production approach to simply dedicate entirely to hand-building the most accurate Italian product while adhering to the strict traditional rules. Marcello’s daughter Cristina is currently in charge of management and her husband Massimo is the talented craftsman behind Faggin frames since 1976.

Padova, 2012
Padova, 2012

After 70 years Faggin is still family based and produces high-end frames for the most demanding riders in the original workshop, located in the ancient roman city of Padua, north eastern Italy. Go to From the archive page for a brief summary of Faggin athletic adventure between 1950 and 1990.